L’approfondimento scientifico-naturalistico della maratona multimediale #OnePeopleOnePlanet ha analizzato da diversi punti di vista il rapporto complesso, e in gran parte patogeno, tra le attività umane e l’ambiente naturale. Attività che, dalla Rivoluzione Industriale in poi, hanno mutato il volto del pianeta e minato profondamente l’equilibrio che lo manteneva vitale. Inquinamento atmosferico, deforestazione, consumo eccessivo di suolo fertile e risorse idriche, disinteresse o prelievo sregolato di animali e piante selvatiche che sono i regolatori naturali dell’ecosistema: queste insensate politiche di sfruttamento delle risorse oltre ogni necessità e giustificazione continuano tuttora, nonostante da molti decenni la comunità scientifica lanci puntuali e documentati allarmi sul destino stesso dell’umanità stessa, se non si porrà un freno. L’attuale emergenza sanitaria globale, oltre a mettere in ginocchio le economie e le società dell’intero pianeta come in passato era successo soltanto con le grandi guerre mondiali, ha reso fin troppo lampante la stretta connessione tra la fragilità dell’ambiente e la salute umana. Scienziati di rilievo internazionale, divulgatori e documentaristi, naturalisti “dal campo”, enti e associazioni dediti allo studio e alla tutela della biodiversità e dell’ambiente, hanno fatto emergere durante il dibattito i fattori di ulteriori rischi, presenti e futuri; e hanno promosso, una volta di più, le soluzioni possibili verso uno sviluppo sostenibile finalmente in equilibrio con la nostra “Casa Comune”.

Anteprima Scienza e Natura - ore 8.50-9.20 - Conduttore: Gianni Milano

  • Alberto Salvati, tecnologo del CNR in diretta dallaBase Antartica Concordia
  • Antonello Pasini, fisico del clima - CNR
  • Emanuele Casarotti ricercatore INGV
  • Giorgio Vacchiano, ricercatore forestale Università di Milano
  • Cecilia Silvestri, biologa marina - ISPRA
  • Simonetta Cheli, Capo Ufficio Direttorato Ufficio Osservazione della Terra - ESA

Scienza e Natura - ore 18.06-19.00 - Conduttore: Mario Tozzi

  • Luca Mercalli, presidente Società Meteorologica Italiana
  • Luca Parmitano, astronauta della European Space Agency
  • Francesco D'Alessio, Istituto Nazionale di Astrofisica
  • Alex Bellini, esploratore, speaker e divulgatore ambientale
  • Antonello Ciotti, Presidente del COREPLA Cons. Naz. per la Raccolta il Riciclo e Recupero degli Imballaggi in Plastica
  • Luigi Boitani, Professore Onorario, Università di Roma La Sapienza
  • Sergio Costa Ministro dell'Ambiente
  • Francesco Petretti, presidente della Fondazione Bioparco di Roma
  • Francesca Manzia, resp. Centro Recupero Fauna Selvatica LIPU Roma
  • Filippo Armonio, resp. Centro Recupero Tartarughe Marine Brancaleone (RC)
  • Rosario Lapunzina, Sindaco di Cefalù

GALLERIA

Video